Breitling annuncia una nuova collaborazione con il Sei Nazioni di Rugby

In anticipo rispetto all’inizio della stagione previsto per il 5 febbraio, Breitling ha annunciato una collaborazione di tre anni con il Sei Nazioni di Rugby che eleggerà il produttore di orologi svizzeri di lusso a cronometro ufficiale del Guinness Sei Nazioni, del Sei Nazioni femminile, degli Autumn Nations Series e delle partite in preparazione della RWC 2023.

Breitling è diventato Orologio Ufficiale del Sei Nazioni di Rugby attivando una collaborazione completamente nuova, che si estende per la prima volta nella storia anche ai campionati femminili. Il Guinness Sei Nazioni, il più grande campionato di rugby, è rinomato per le esilaranti partite giocate sul palcoscenico di tutte le federazioni coinvolte: Inghilterra, Irlanda, Scozia, Francia, Italia e Galles. L’attuale detentore del titolo di campione è proprio quest’ultimo.

«I nostri orologi garantiscono elevate prestazioni e ispirano grandi gesti, incoraggiando chi li indossa a vivere appieno e con ardore le proprie passioni», dichiara il CEO di Breitling Georges Kern. «Al centro dello spirito del rugby c’è una mentalità impavida e senza limiti, a cui gli orologi Breitling si abbinano perfettamente.»

Ma non è solo lo spirito che accomuna Breitling e il Sei Nazioni: la collaborazione si basa infatti su molti altri aspetti. Entrambi aspirano a raggiungere l’eccellenza con l’azione, sempre nell’ottica di un’etica di lavoro di squadra, inclusione, integrità e creatività. E condividono anche un’eredità: Breitling è stata fondata nel 1884, mentre le radici del Sei Nazioni di Rugby risalgono a un anno prima, il 1883.

Quest’anno la stagione inizierà con il campionato Guinness Sei Nazioni dal 5 febbraio al 19 marzo. Dal 26 marzo al 30 aprile seguirà quindi il Sei Nazioni femminile che vedrà scendere in campo le giocatrici più talentuose d’Europa.

La presenza di Breitling in questo sport assume una valenza maggiore, poiché la casa orologiera ha reclutato di recente nuovi membri per la sua squad, provenienti da ognuna delle sei nazioni: dall’Inghilterra, Kyle Sinckler, dalla Scozia, Stuart Hogg, quindi il gallese George North, l’irlandese Conor Murray e gli ex giocatori Vincent Clerc dalla Francia e Martín Castrogiovanni dall’Italia. Anche l’ex capitano dell’unione internazionale di rugby e attuale presentatore Sam Warburton si unirà alla Breitling Squad.

Il brand di orologi sarà inoltre coinvolto in ogni singolo minuto d’azione degli Autumn Nations Series di ottobre, quando le sei squadre europee si apriranno al confronto con altre nazionali di rugby provenienti da tutto il mondo, come Nuova Zelanda, Sudafrica, Argentina e Giappone.

«La collaborazione tra Breitling e il Sei Nazioni di Rugby è un momento carico di emozione per tutte le parti coinvolte», dichiara il CEO del Sei Nazioni di Rugby Ben Morell. «È una collaborazione tra grandi; un cronografo ufficiale a sostegno del campionato femminile, nonché una nuova collaborazione in evoluzione che interesserà tutte le partite annuali del Sei Nazioni di Rugby. Un grande riconoscimento in tutto questo va all’Unione, a cui si deve la creazione di queste opportunità di campionato, e a Breitling, per l’entusiasmo che ha portato in ogni aspetto di questa collaborazione.»

Breitling accoglie con piacere l’opportunità di entrare a far parte della tradizione sportiva attraverso le prossime collaborazioni con il Sei Nazioni di Rugby, con le sue Unioni, così come con i fan e le comunità locali. Il fischio d’inizio di quest’anno segnerà senza dubbio l’avvio di una stagione indimenticabile e di un’entusiasmante collaborazione.