Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team

Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team
Breitling torna alle sue radici legate alla bici con la sua sponsorizzazione del Q36.5 Pro Cycling Team

Nella sua prima sponsorizzazione in assoluto a favore di una squadra ciclistica, il produttore svizzero di orologi con una lunga tradizione nel cronometraggio delle corse supporterà la squadra pro nella sua missione di «Racing the Future» e salire al World Tour.

Agli inizi degli anni ’50, Breitling ha svolto il ruolo di cronometrista ufficiale delle maggiori corsi del calendario ciclistico, compresi il Tour de Trance e il Giro d’Italia. Lo sport animato dalla velocità è una passione personale del fondatore di terza generazione Willy Breitling e va di pari passo con i cronografi di alta precisione dell’azienda.

Oggi, Breitling continua questo legame di lunga data con l’annuncio della sua prima sponsorizzazione di una squadra ciclistica, il Q36.5 Pro Cycling Team. Breitling sosterrà il team Pro Tour appena fondato dal marchio italiano di abbigliamento da ciclismo Q36.5, nella sua missione di arrivare al World Tour entro il 2026. 

«Il ciclismo è uno degli sport a più rapida crescita nel mondo. È anche una parte importante della nostra storia e ci serve il partner giusto con una grande visione per portare questa tradizione nel futuro», afferma Georges Kern, CEO di Breitling. «Il Q36.5 Pro Cycling Team, con le sue ambizioni di fornire prestazioni di altissimo livello di produrre un impatto positivo sotto il profilo sociale e ambientale, si è dimostrato il team esemplare da supportare.»

La squadra appena selezionata, composta di 24 corridori in rappresentanza di 13 nazionalità inizia domani il suo allenamento prestagionale per prepararsi alla sua corsa inaugurale, il Saudi Tour dal 30 gennaio al 3 febbraio. Le priorità del team ciclistico professionisti registrato in Svizzera sarà gareggiare con uno scopo, sviluppare i giovani corridori e lasciare il segno sul Pro Tour. 

Il team è guidato dal Direttore generale di grande esperienza Douglas Ryder, con la consulenza del mitico Vincenzo Nibali, tra i soli sette ciclisti ad aver vinto tutti e tre i Grandi Giri (Tour de France, Giro d’Italia e Vuelta a España). 

Collegare il mondo con le bici

Breitling supporta Qhubeka, un’organizzazione con sede in Sudafrica che fornisce biciclette a comunità remote, consentendo loro una facoltà capace di cambiare la vita, grazie all’accesso all’istruzione, ai servizi medici e alle occupazioni lavorative. Il Direttore generale del Q36.5 Pro Cycling Team, Douglas Ryder, ha parimento sostenuto l’organizzazione per molti anni.

«Al centro di chi siamo c’è il progresso, per cui uno dei nostri obiettivi è far leva sul nostro team internazionale e sul calendario globale delle corse per far conoscere meglio i vantaggi della mobilità sociale, attraverso l’istruzione e la mobilità fisica in Africa. Un altro obiettivo è ridurre la nostra impronta di carbonio, riducendo al minimo l’impiego di plastica e mettendo in luce i vantaggi della bicicletta come mezzo per costruire comunità più sane e sostenibili. Tutto ciò si lega alla nostra missione aziendale ‹Racing the Future› per rendere il mondo un luogo migliore per tutti», dichiara Ryder.

Tra i corridori del Q36.5 Pro Cycling Team, che stanno aumentare al livello di Pro Tour per la prima volta, figurano Negasi Haylu Abreha (Etiopia), Walter Calzoni e Nicolò Parsini (Italia), Corey Davis (USA) e Filipo Colombo (Svizzera) che correrà anche in mountain bike. Il team multiculturale potrà anche contare sull’esperienza dei veterani Gianluca Brambilla, Jack Bauer, Damien Howson e Tobias Ludvigsson nella sua scuderia. Tutti e tre hanno trascorso 10 stagioni nel World Tour e conferiscono una vasta esperienza.

Una ricca tradizione ciclistica

Per tutta la metà del XX secolo, Breitling ha tenuto il tempo in occasione dei più importanti eventi ciclistici del mondo, tra cui il Tour de France, il Giro d’Italia, la Milano San Remo e la Freccia Vallone. Gli ambasciatori del marchio sono stati i due massimi nomi del ciclismo del pianeta: Gino Bartali e Fausto Coppi. Inoltre, gli orologi Giro d’Italia Breitling usciti in passato ogni anno sono stati e sono tuttora, oggetti ricercati dai collezionisti. 

Dal 2018, Breitling ha aggiornato i suoi legami con il ciclismo attraverso la sua partecipazione all’Old Mutual Wealth Double Century. L’estenuante gara sudafricana di 202 chilometri raccoglie fondi per Qhubeka e sostiene la mobilità sociale nel suo complesso. 

Allo stesso tempo, la pagina del club del marchio su Strada, la più grande community sportiva del mondo ha raggiunto 47’000 membri attivi, che seguono virtualmente le sfide ciclistiche di Breitling, tra cui l’annuale Double Century. «Sappiamo che i nostri clienti sono entusiasti del ciclismo quanto noi perché abbiamo una community di decine di migliaia che già corrono con noi da ogni parte del mondo», racconta Georges Kern. 

Con l’ingaggio del Q36.5 Pro Cycling Team, Breitling sta ancora una volta piantando un paletto nel mondo del ciclismo professionistico, uno sport che ora più che mai supporta la visione di Breitling di lusso casual, inclusivo e sostenibile.