Gaston Breitling mostra quello che sa fare

Gaston Breitling mostra quello che sa fare

Léon Breitling passò a miglior vita nel 1914 e suo figlio Gaston rilevò l'azienda di famiglia. Aveva ereditato da suo padre lo spirito pionieristico, il tocco innovativo e un'insaziabile passione per i cronografi, cosa che dimostrò nel 1915 con il lancio di uno dei primi cronografi da polso al mondo con un pulsante del cronografo separato sopra la corona dell'orologio.

Nel 1923 fece scalpore un orologio da taschino brevettato con due pulsanti del cronografo. Il pulsante posto a ore 2 era utilizzato per l'avvio e l'arresto, mentre l'altro, integrato nella corona, per il reset del meccanismo del cronografo. Per la prima volta, fu possibile per il cronometro misurare più tempi in sequenza.

Un fatto curioso è che molti dei quadranti dei prodotti di Gaston Breitling non erano firmati e mostravano il nome del cliente o loghi protetti come Montbrillant, Sprint e Vitesse. Fu solo negli anni ʽ20 che il nome del produttore apparve finalmente sugli orologi.